OTTIMIZZARE UN SITO: IL REPORT GRATUITO DI MOKA ADV

“Il migliore posto dove nascondere un cadavere è la seconda pagina di Google.”

Se sei atterrato su questo articolo, sicuramente è perché hai sentito parlare di ottimizzazione SEO e vuoi capire bene in che modo può aiutarti a migliorare le prestazioni del tuo sito web. Prima di spiegarti cosa si intende per SEO, e prima ancora di mostrarti lo strumento con cui analizzare gratuitamente le performance del tuo sito web, è necessario fare un passo indietro e cominciare dal principio, spiegando cos’è l’indicizzazione.

INDICIZZAZIONE SUI MOTORI DI RICERCA

Per definizione, l’indicizzazione è il processo con cui i motori di ricerca memorizzano le informazioni relative ad un sito internet o a una certa pagina web e le archiviano nel proprio database. Ma perché un motore di ricerca fa questo? Semplicemente perché, quando un utente effettua una ricerca su Google, quest’ultimo deve interpretare il bisogno dell’utente che lo ha spinto a fare la ricerca e capire quale tra i tanti siti che compongono la rete risponde meglio a questo bisogno. È così che Google, o qualsiasi altro motore di ricerca, scansiona il database (azione detta crawling) e restituisce all’utente una lista di siti che soddisfano meglio la sua richiesta, posizionando in prima pagina i primi 10 che a suo avviso sono i più importanti per la ricerca fatta.

Tutte queste azioni vengono compiute da Google in pochissimi istanti e permettono al motore di ricerca di restituire all’utente i risultati migliori per le SERP (le pagine dei risultati di ricerca) effettuate. Il database di Google è composto da URL, quindi il motore di ricerca può mostrare solo contenuti web che possiede già nel suo database e il processo con cui un sito viene memorizzato nel database di Google è detto indicizzazione. Ovviamente, avere un sito indicizzato su Google significa solamente che questo viene preso in considerazione da Google ogni volta che un utente effettua una ricerca, ma non significa assolutamente che questa pagina apparirà tra i primi risultati. Per far sì che ciò accada, è necessario che un contenuto web sia ottimizzato.

OTTIMIZZAZIONE PER I MOTORI DI RICERCA

Ottimizzare un sito web per i motori di ricerca significa fare in modo che questo venga subito rintracciato dagli utenti che, più o meno consapevolmente, lo stanno cercando. La SEO (Search Engine Optimization), appunto “ottimizzazione per i motori di ricerca”, è proprio quel processo atto a migliorare gli aspetti interni ed esterni di un sito web allo scopo di aumentarne la visibilità organica sui motori di ricerca. Organica, appunto, quindi non a pagamento, ma che fa affidamento solo sulle proprie forze: il contenuto di valore, l’unicità dell’argomento e tanti altri fattori. Al lato opposto di questa visibilità troviamo la SEM (Search Engine Marketing), ovvero la pubblicità a pagamento.

Una volta che si è accorto della presenza del tuo sito web, Google ne analizza codice e contenuto e ne indicizza le informazioni. Il tutto ha l’utile scopo di capire quando e come far visualizzare il sito sulle SERP. Più il contenuto della pagina è accattivante e completo delle giuste parole chiave e dei back link (link esterni) più rilevanti, maggiori sono le possibilità di posizionarsi in prima pagina.

IL RENDIMENTO DI UN SITO WEB

Una volta che il tuo sito web è online, è importante verificare che tutto ciò che hai fatto stia dando i risultati che ti aspettavi. Per far ciò è fondamentale analizzare le statistiche del sito e scoprire i valori del suo stato di salute sui motori di ricerca. In un certo senso, si tratta di far fare al nostro sito web una sorta di check up di ottimizzazione. Tra le tante informazioni che si possono ottenere, è possibile conoscere:

  • Quante visualizzazioni ottiene un sito e per quali pagine;
  • Qual è il tempo di permanenza degli utenti sul sito;
  • Dove si trovano gli utenti che visitano il sito e qual è la lingua impostata nel loro browser;
  • Cosa fanno gli utenti quando si trovano sul sito, come si muovono al suo interno;
  • Cosa hanno digitato su Google per arrivare fino al nostro sito.

Queste indicazioni, che sono solo una piccola parte di ciò che puoi scoprire analizzando il tuo sito tramite gli appositi tool, servono a capire cosa piace meno ai tuoi utenti e cosa andrebbe migliorato per un buon rendimento delle pagine. Solo così sarà possibile ottimizzare il tuo sito in modo funzionale per i motori di ricerca. Analizzare, però, non serve a molto se a ciò non segue una fase di correzione delle pagine del sito web.

Se non hai esperienza con questo tipo di processi di analisi, avrai bisogno di più tempo o di un supporto tecnico. Quello che ti consigliamo, comunque, è di monitorare costantemente il tuo sito web. Per farlo, possiamo aiutarti con un nuovo strumento chiamato Lead Generation Tool.

PROVA LEAD GENERATION TOOL SU MOKA ADV

Grazie al Lead Generation Tool, potrai ricevere in maniera totalmente gratuita un report di anteprima con alcuni dati e numeri relativi a ciò che sta succedendo sul tuo sito. Basterà inserire il dominio del sito che vuoi analizzare e l’e-mail a cui vuoi che venga inviato il report. In pochi minuti riceverai una mail in risposta alla tua richiesta e, grazie ai dati contenuti nel report di anteprima, potrai leggere la panoramica generale del tuo sito e optare o meno per ricevere una consulenza SEO da parte di Moka Adv. I dati ricevuti, infatti, potrebbero aver bisogno di essere interpretati e noi siamo pronti a darti una mano per riuscire a scalare le SERP di Google nel modo più efficiente e duraturo possibile. L’importante non è esserci e basta, ma esserci per chi ti sta cercando!

Inserisci la tua URL e l’e-mail nel form e scopri quello che non sai ancora sul tuo sito web!

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp